Salta al contenuto principale
x
Dyumna Martina Mercuri con le sue creazioni di artigianato sciamanico

Rituali di presenza

Che cosa è il Rituale

Il Rituale è un respiro tra un pensiero e l’altro, è quello spazio di assenza di mente in cui ci viene ricordato di vivere la nostra Vita allineandoci alle nostre preghiere e ai nostri intenti.
l Rituale è un arte, e non per forza deve avere una natura religiosa, può essere creato attraverso pratiche regolari, come ad esempio l’auto-cura, il mantenimento della casa o la tisana del mattino. L’intenzione radice che sta alla base del Rituale stesso, indipendentemente da ciò in cui consiste, è ricordare, letteralmente riassemblare chi siamo, e rafforzare le nostre connessioni con il mondo naturale e spirituale.
Questo ricordo, portato nella nostra quotidianità, ci autorizza a incarnare uno stile di vita cerimoniale che utilizza e integra le tecnologie della preghiera, dell’offerta e del rituale in tutto ciò che facciamo, in tutto ciò che siamo. ⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

Sebbene i comportamenti abituali possano tendere ad intrappolarci in stati di stasi e ripetitività, i rituali se affrontati consapevolmente come momenti di presenza possono trasformare tutto ciò che ci rallenta e blocca portandoci oltre, connettendoci ad un proposito superiore. Un semplice atto come preparare la tisana al mattino può spostare la nostra coscienza per l'intera giornata, invitandoci ad una più profonda consapevolezza del nostro rapporto con il mondo naturale e con il nostro stile di vita.

A cosa serve il Rituale

Le sfide e le difficoltà non si fermeranno, anzi continueranno ad aumentare nei prossimi tempi. Ma questo non è il punto, è come noi rispondiamo a queste, come ci prepariamo, in cosa crediamo. Qual’è la nostra attitudine alla Vita insomma.

La nostra mente ci porta costantemente a vivere emozioni o proiettare situazioni collegate al passato, oppure ci lancia ansiosamente nella rincorsa del momento futuro. In entrambe le vie non siamo in quella più importante e significativa per la nostra Vita: il Presente.

Il Presente ci costringe a fermarci, a respirare, ad osservare, ad ascoltare, a prendere consapevolezza, ad essere.

Nel Qui e Ora non esistono tentennamenti, indecisioni, paranoie, colpe. Nel Qui ed Ora siamo Uno. A questo ci riporta il Rituale: per essere nel momento Presente abbiamo bisogno di molta volontà, centratura… presenza. Ciò significa portare la nostra attenzione su ogni parte del nostro essere, in ogni angolo della nostra vita, con fermezza e disciplina, Amore e dedizione, cura e forza.

Il Rituale è uno spazio sacro che ci riporta a noi stessi, ci aiuta e ci sostiene nella pratica della presenza: può essere una sequenza di attività che di solito coinvolgono gesti, azioni, parole o oggetti specifici eseguiti in modo cadenzale. La scelta, o per meglio dire, la chiamata che sentiamo nell’adottarne alcuni rispetto ad altri può essere dettata dai nostri bisogni, dai nostri desideri, dalle nostre usanze culturali o tradizionali.

La presenza richiesta nella pratica dei rituali è una vibrazione che guarisce e sana solo per il fatto di esserci. A volte pensiamo che un rituale debba avere per forza caratteri pomposi e articolati, mentre il solo fatto di porre la nostra attenzione su una specifica cosa ed essere totalmente nel momento presente eliminando le perturbazioni mentali a volte è ciò che cura più di ogni altra magia. La vita ci chiede di apportare dei cambiamenti e questa è la medicina; affinché questo possa davvero accadere dobbiamo essere costanti, abbiamo bisogno di applicarci. Così vale anche per il rituale. 

Quali sono i rituali quotidiani che hanno contribuito a cambiamenti nella tua coscienza o che hanno migliorato la tua qualità di Vita?

Puoi contattare direttamente Dyumna per approfondimenti o per la realizzazione di oggetti rituali personalizzati.
In particolare ti segnaliamo:

- Il Rituale del Ritratto della Yoni
- Prodotti di Artigianato Sciamanico
- Opere Specchio

Testo: Dyumna Martina Mercuri
Fotografia: Elisa Bosticardo
Prodotti: Prayer Fan e Hair Stick