Salta al contenuto principale
x
il-valore-del-tempo-christmas-party

Il Valore del Tempo

 

In un passo delle Confessioni di  Agostino d’ Ippona, vissuto tra il IV e il V secolo, a chi gli chiedeva cosa fosse il tempo, rispondeva: “Il tempo? Se non me lo chiedi so cos’è. Ma se me lo chiedi non lo so più»

Grande sfida è capire ciò che noi usiamo chiamare con il termine di “tempo” e sfida ancora più grande è decidere come trascorrere il nostro tempo.

Per la nostra realtà nulla ci è più misterioso e sfuggente del tempo; esso ci appare come la forza più grande ed inarrestabile dell'universo, che inesorabilmente  ci accompagna.

Alleato o nemico? Generalmente la nostra è una società ossessionata dal tempo e dal suo scorrere.

Da questo punto di vista, il tempo è un grande inganno che ci  tiene ancorati al passato e/o proiettati al futuro nell’illusione di gestire ogni attimo e ci dotiamo di agende, promemoria, sveglie, calendari, orologi, ma un solo secondo non previsto ha il potere di  mandarci potenzialmente in ansia. Ci crediamo così tanto che abbiamo la percezione di non essere mai ‘in tempo’ o di non” avere abbastanza tempo” per quello che c’è da fare, rischiando di perderci il godimento del momento presente.

 

Il tempo è una cosa creata. Dire “non ho tempo” è come dire “non voglio”

Lao Tzu

 

tempo-christmas-party

 

Abbiamo, probabilmente, abdicato al grande potere che avevamo da bambini: godersi il presente. I bambini si godono gli abbracci, i giochi, le risate e se riusciamo anche solo per un istante ad entrare in sintonia con quel bambino che custodiamo dentro di noi, il tempo è come se si fermasse e lasciasse spazio al cuore, che ci indica da sè il ritmo del nostro personale tempo.

Il tempo non può essere solo una  serie infinita di numeri che si rincorrono, di lancette che fanno il giro e pagine di un calendario da strappare. Il tempo è il luogo delle nostre esperienze, delle emozioni, dei nostri sogni che hanno il loro fluire, il loro momento che danno un senso al trascorrere dei giorni.

 

Devo liberarmi del tempo e vivere il presente giacché non esiste altro tempo che questo meraviglioso istante

Alda Merini

 

Esiste un posto al mondo dove orologi e calendari sono strumenti sconosciuti, e la giornata è scandita dalla posizione del Sole nel cielo. Non ci sono termini che indichino mesi o anni e i periodi di tempo più lunghi sono indicati come suddivisioni delle stagioni secche o piovose, è la comunità degli Amondawa, circa un’ottantina di persone che  vive negli Stati brasiliani della Rondônia e dell'Acre, vicino al fiume Jiparaná, in Amazzonia.

Invitati a tradurre la parola portoghese tempo, gli Amondawa rispondono kuara, Sole.

Non esistono i compleanni ma la transizione da un momento all'altro della vita viene celebrata da un cambio di nome e l'età corrisponde a un diverso status sociale all'interno della comunità.

 

amondawa-tempo-christmas-party

 

Le fasi della vita - infanzia, adolescenza, giovinezza, maturità e vecchiaia - vengono «raccontate» nella comunità cambiando il nome della persona. Per gli Amondawa il tempo esiste in relazione all'avvicendarsi degli eventi naturali e  si susseguono secondo un ritmo che esclude il concetto di passato e di futuro.

La mancanza di un concetto di tempo astratto, rende questa popolazione molto più sofisticata di quanto non appaia in superficie: il tempo non è, per loro, suddivisibile e afferrabile con un appunto sull'agenda, né immaginabile su una linea retta disposta nello spazio, Il tempo è un ciclo che si fonde con gli eventi stessi, con l’ambiente che li circonda, con l’alternarsi ritmico dei pianeti.

 

Non ti auguro un dono qualsiasi,
ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa.
Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti e non soltanto per guadarlo sull’orologio.
Ti auguro tempo per guardare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo, tempo per la vita.

Elli Michler

 

È il tempo infinito, l’atto magico della creazione.

È l’attimo in cui il tempo si ferma, rimane sospeso ad accogliere la meraviglia di una nuova vita, di un nuova idea, di un nuovo sogno.

È il tempo di lasciare andare la convinzione che non ci sia abbastanza tempo e donarci lo spazio della condivisione, spazio all’opportunità di regalarsi del tempo per camminare tra gli alberi, sotto le stelle, di respirare armonia, di nutrirsi di bellezza e semplicità.

 

christmas-party

 

Dal 20 al 22 Dicembre 2019 la tribù della Città della Luce si riunisce per celebrare ed onorare insieme a tutti voi il dono del tempo e del suo fluire!

Ci saranno giochi di gruppo, attività all'aria aperta, momenti di creatività, di ascolto e di scambio. Potremo conoscere come i movimenti dei pianeti scandiranno il nostro tempo nel 2020, nel Salotto Astrologico tenuto da Sundara Simone Bongiovanni. Avrete tempo per il vostro benessere e per la vostra crescita personale, grazie agli Operatori e Counselor della Città della Luce che saranno a disposizione per consulti e trattamenti. Siete tutti invitati!

 

VAI ALL'EVENTO

 

Articolo a cura di Tulsi Serena Baroni