Testimonianze


Ho sentito parlare a lungo della Città della Luce, ed è una realtà per la quale ho sempre nutrito, oltre alla curiosità, un profondo rispetto, se non altro per il cambiamento che è stato in grado di suscitare nelle persone più vicine a me, mia madre e mio padre. Di conseguenza quando ho preso la decisione di conoscerla in prima persona, le mie aspettative per questo luogo e per le persone che lo abitano erano delle più alte, così come i miei timori per ciò che qui avrei potuto scoprire sugli altri e su me stesso. Tre giorni dopo queste aspettative e questi timori (che in massima parte timori non sono più) sono stati confermati e superati, con mia grande gioia e gratitudine la Città della Luce è tante cose, tutte diverse e tutte simili per chiunque l’abbia vissuta insieme a me.

È un sogno molto più familiare della realtà, è l’inizio di un viaggio, e forse anche la meta; è una casa nel senso più genuino del termine, è conoscenza ed è potere, ma prima di questo è umiltà. È ordine e libertà, e senza contraddizione. Ogni spazio, ogni momento, ogni persona, ogni incontro è lì e accade per insegnarti qualcosa. E la lezione che mi è stata consegnata, è che nessuno è solo nel proprio cammino, che io sono parte di un disegno, e prima di tutto dei miei simili; che ho dignità e ricchezza come loro ne hanno, e che è possibile cambiare, ma occorre innanzi tutto affidarsi. La Città della Luce testimonia che un mondo diverso è possibile, che un me diverso è possibile, avete il mio rispetto e la mia fiducia.

Vi ringrazio profondamente per questo magnifico incontro, e mi impegnerò affinché non sia l’unico.

(p.s.: il cibo è ottimo, la biblioteca è ricchissima, e i canti devozionali e lo yoga al mattino i momenti che vorrei vivere ogni giorno)

 

Lorenzo Mantiloni, 25 anni, Castel del Piano (GR), Studente

Martedì, 8 Agosto, 2017 - 19:46

Come dice un certo cantante “Tutto molto interessante”, soprattutto la conferenza di Akshara Umberto Carmignani.

Atmosfera piacevole di “quotidianità alternativa” e trattamenti e consulti dall’esito sbalorditivo

 

Lia Cavassi, 21 anni, Faenza

Martedì, 8 Agosto, 2017 - 19:46

Sono arrivato nella vostra comunità con la curiosità di scoprire chi siete, come vivete. Sono rimasto volontariamente fuori dalle vostre dinamiche per esplorare da un punto di vista “esterno”, non coinvolto.

Nonostante questo approccio poco aperto, devo ammettere che l’energia che circola nella Città della Luce mi ha toccato. Sembrerebbe la città ideale, forse utopistica, ma esiste, quindi è reale.

Ho avvertito una leadership molto forte, che reputo indispensabile per sostenere qualsiasi tipo di comunità. Pur condividendo i principi di libertà, uguaglianza e fratellanza, sostengo che una figura apicale sia necessaria per guidare la massa.

Sono rimasto profondamente colpito dalla serenità con cui si provvede a soddisfare le necessità primarie. Se un giorno dovessi decidere di entrare più in profondità e scambiare il punto di vista, vorrei farlo in armonia e con grande energia.

Vi ringrazio per la vostra ospitalità.

Buona vita

Valerio Pagliuca, 44 anni, Mondo e oltre, Medico Chirurgo

Martedì, 8 Agosto, 2017 - 19:44

Sono Deborah
Forse le parole non bastano...o forse io non riesco a trovarle...se non che GRAZIE di cuore!!
Grazie per avermi aiutato nel mettere ordine nella mia vita
Grazie per avermi illuminato il cammino
Grazie per tutto quello che avete fatto per me..e Grazie per come lo avete fatto.

Quanta dolcezza,umanità,professionalità e competenza                        

Già da ieri...

Nuove energie e nuove forze mi accompagnano❤

Deborah

Domenica, 25 Giugno, 2017 - 12:20

Nel mezzo delle colline marchigiane esiste una bellissima realtà, un ecovillaggio che da vent'anni emana frequenze altissime di cambiamento, rinnovamento, gioia, condivisione, passione, in poche parole, Amore!

Una piccola "nave" in mezzo ad una moltitudine di colline che sono immobili ma che sembrano simili ad un mare in tempesta.

La pacifica ed allegra brigata che compone la ciurma di questo vascello, che indomito sfreccia fra le peripezie di questa vita, sembra avvolto da un aura magica, tranquilli non troverete super uomini, ma Uomini e Donne con una bellissima attitudine all'altruismo, perfetti nelle loro imperfezioni vi accompagneranno per mano verso traguardi che ancora non conoscevate o che credevate impossibili.

Quindi niente è impossibile e questi scanzonati ragazzi sono la dimostrazione vivente di come l'unione sia la forza che muove le nostre anime verso traguardi più alti.

Lode a questo gruppo eterogeneo di visionari, che riesce a convivere e vivere quella che sembra un illusione ma che a tutti gli effetti è una magnifica realtà.

Un Plauso ai fondatori che hanno avuto il coraggio di imbarcarsi in quest'impresa.

Con immensa Gratitudine, rivolgo a voi il mio saluto, con l'augurio che possiate continuare sempre sulla giusta rotta.

Curzio

Martedì, 6 Settembre, 2016 - 01:58

Ho fatto un sogno meraviglioso:

ero in posto magico dove regna la pace e l'armonia,
abitato da creature speciali, tutte dotate di occhi bellissimi e profondi
e a loro non puoi e non vuoi nascondere nulla.

Ogni loro gesto è misurato, il loro tono di voce è un tiepido abbraccio,
la grazia dei loro gesti ti impone enorme rispetto verso questo luogo, che per loro è sacro
e tu sei venuto in questo tempio spinto da forze divine o da chi ti ama ma non è più di questo mondo fisico.

L'esperienza è sconcertante,
ti viene messa davanti ai tuoi occhi la tua anima;
ti senti libero, leggero, spogliato della tua ingombrante armatura.

E poi ti viene donato un potere enorme fatto di solo amore.

Ho infinita gatitudine verso ognuno di voi.

Emanuele

Giovedì, 30 Giugno, 2016 - 12:34

Domenica sera mentre rientravo ho pensato a una cosa che avrei voluto proprio dire in chiusura del seminario, ma non mi è venuta lì per lì, per cui la scrivo ora.
 
C'è una tecnica giapponese  che si chiama Kintsugi, che significa "riparare con l'oro": attraverso la polvere d'oro si riparano oggetti, di solito in ceramica, che si sono rotti.
Questo fa sì che quella che prima era una crepa, una frattura, acquisti una forma del tutto nuova e racconti, in qualche modo, la storia di quell'oggetto. E quell'oggetto diventa unico e non riproducibile proprio perchè percorso da una  linea d'oro con quelle curve, con quel movimento.
 
Questo sono per me le costellazioni, un lavoro di Kintsugi, dove quello che prima sembrava irrimediabile è  proprio ciò che fa di noi ciò che siamo, se lo riconosciamo, lo integriamo e lo onoriamo.
 
Quando sono tornata a casa mia mi sembrava di arrivare da un viaggio e di essere stata via mesi, però con la consapevolezza ( se non la certezza) che quello da cui provenivo è in realtà il posto a cui appartengo. 
Quindi è buono, molto buono.
 
Ancora grazie a te e al gruppo! A presto.

Roberta, 44 anni - Sassuolo (MO)

Sabato, 11 Giugno, 2016 - 16:42

Ho iniziato questo nuovo anno partecipando a diversi seminari alla Città della Luce e ritengo che non potevo farmi un regalo migliore: l'accoglienza alla città della luce è sempre piena di attenzioni, sorrisi, abbracci , di quelle che ti fanno sentire subito "a casa", nel posto giusto e con le persone giuste.

I gruppi sono stati ogni volta stimolanti, nutrienti, ricchi di persone "speciali", con alcune delle quali si è instaurata da subito un'amicizia speciale. I conduttori dei gruppi a cui ho partecipato, Umberto Carmignani , Leonardo Vitale e Angela Decaro, hanno saputo creare un clima accogliente, liberante, grazie  al quale ognuno si è sentito libero di parlare di sé, senza timori o giudizi, nella più completa fiducia e libertà.

Voglio ringraziarvi tutti per i giorni indimenticabili che ho trascorso con voi, per la luce piena di benevolenza che c'è nei vostri occhi, per l'accoglienza, per l'aiuto e la guida sulla strada di una sempre maggiore consapevolezza.

Ci vedremo, naturalmente, ancora e ancora.

Grazie di tutto!

Anna Grazia Lentini, 57 anni - Trecastelli (AN) - Medico

Venerdì, 19 Febbraio, 2016 - 09:44

Un luogo meraviglioso fuori e dentro, un posto in cui ideale e reale si fondono, creando Vita, Amore, Armonia, Verità.

Qui ho incontrato e incontro tante parti di me. Qui per la prima volta ho scoperto cosa significa essere autentici, liberi, e ho visto cosa significa ballare, cantare, celebrare la Vita sentendola in ogni più piccola parte del proprio essere. Qui ho visto la Gioia, quella vera, sincera, spontanea, profonda. Qui ho trovato il Rispetto, per tutto. E l'assenza totale ed autentica di giudizio, l'accoglienza, l'Amore disinteressato.

E il lavoro fatto con amore, con cura, con presenza di sè.

GRAZIE GRAZIE GRAZIE

Alessandra, 42 anni - Monza

Martedì, 1 Dicembre, 2015 - 14:29

Ogni esperienza fatta qui alla Città della Luce è stata un arricchimento, una guarigione, un riequilibrio di aspetti per la mia vita.

La dimensione comunitaria è di ispirazione creativa per espandere la coscienza rispetto i miei progetti e la mia realizzazione.

Hiya, 47 anni - Pesaro - Analista Human Design, Insegnante

Mercoledì, 18 Novembre, 2015 - 18:04

Pagine

condividi la tua esperienza

leggi le testimonianze

 

Contatti

info@lacittadellaluce.org

 

Telefono +39.071.7959090
Chi Siamo

 

 

Seguici su Facebook

 

Newsletters