Solstizio d'Estate 2017

 

Image

Il solstizio d'Estate a Stonehenge

 

Mercoledì 21 Giugno 2017, per la precisione alle 4:24 del mattino, l’asse terrestre del nostro pianeta raggiungerà (come ogni anno in questo periodo) la sua massima inclinazione rispetto al piano dell’eclittica, permettendo quindi ai raggi solari di arrivare in maniera più diretta anche alle nostre latitudini: è il Solstizio d’Estate, ed in particolare per circa tre giorni assisteremo alle giornate più lunghe dell’anno, che danno avvio alla stagione più calda, l’Estate.

Anticamente questa data era celebrata presso le popolazioni germaniche con la festa di Litha, in cui la Grande Dea Madre viene raffigurata nella piena gravidanza: la Natura infatti in questa stagione sta portando a maturazione i suoi frutti, che nel corso dell’estate verranno poi raccolti e conservati. Questa simbologia si ritrova anche nei tre segni zodiacali dell’estate, il Cancro associato alla maturazione dei frutti, al nutrimento, al calore e alla protezione del grembo materno, il Leone, associato alla celebrazione del frutto maturo, al godimento, all’eccellenza e alla pienezza, e la Vergine, associata alla conservazione del raccolto.

La notte tra il 23 e il 24 Giugno inoltre è la Notte di San Giovanni, appuntamento immancabile per chi raccoglie le erbe a scopo curativo: sfruttando il potere del Sole, giunto al suo culmine annuale, e la vittoria della Luce sulle Tenebre, le erbe raccolte all’alba del 24 Giugno e bagnate dalla rugiada carica di informazioni positive vengono considerate particolarmente efficaci (e miracolose) nell’allontanare gli spiriti cattivi, i malanni, le malattie, così come viene vissuto come rituale di grande purificazione il Fuoco di San Giovanni, acceso con le erbe dell’anno precedente e ormai esauste.

In questa stagione si raccolgono l’iperico (detta anche erba di San Giovanni appunto, efficace come rimedio per la pelle, i reumatismi, le scottature e le lesioni), la camomilla (tradizionalmente con la mano sinistra e stando attenti che i fiori non tocchino mai terra), la lavanda, l’artemisia, la ruta, la mentuccia (usata anche dalle giovani donne come rimedio propiziatorio rispetto al matrimonio e alla sessualità), l’aglio, la felce e anche il nocino (bevanda delle streghe) viene tradizionalmente preparato in questa notte per essere poi bevuto nella notte di San Lorenzo, il 10 Agosto.

 

Image

L'iperico, l'Erba di San Giovanni per eccellenza

 

Da un punto di vista astrologico, il 21 Giugno il Sole entra nel Segno del Cancro, passando dall’energia veloce e leggera dei Gemelli e dell’elemento Aria a un livello più profondo, intimo, empatico e sensibile tipico dell’elemento Acqua: il Cancro ama la casa, la famiglia, la cura di sé e dei propri cari attraverso il riposo, la morbidezza, la disponibilità, il sostegno emotivo, la coccola, la carezza, il massaggio…

Quest’anno poi, oltre al Sole, avremo l’ingresso nel Segno di Mercurio (sempre il 21 giugno) e la presenza per tutto il periodo anche di Marte, entrato in Cancro a inizio giugno: soprattutto per i nati sotto il segno del Cancro, ma anche per gli altri Segni d’Acqua (Pesci e Scorpione) e per Toro e Vergine, sarà importante allinearsi a questa energia, dando spazio in questo periodo alle situazioni che richiedono maggiore cura, attenzione, sensibilità ed empatia.

Mercurio in Cancro infatti sostiene la nostra intelligenza interpersonale, e se da un lato potremmo sentirci tutti un po’ più sensibili e suscettibili, dall’altro sarà anche più facile comprendere le reazioni emotive degli altri, o comunicare in maniera efficace, gentile, morbida quello che sentiamo e proviamo: Marte nel segno abbassa il livello di passività e arrendevolezza tipiche del Cancro, permettendo il raggiungimento degli obiettivi prefissi utilizzando le armi della comprensione, del perdono, della dolcezza (“Con la dolcezza si ottiene tutto”, come recitava un celebre spot pubblicitario).

Se a tutto questo aggiungiamo anche che Venere si trova nel Segno del Toro, formando un sestile con i pianeti nel Cancro, possiamo tranquillamente deporre le armi e preparare invece il cuore all’incontro sereno, pacifico e armonioso con l’altro: è un buon momento per appianare le situazioni che magari negli ultimi tempi hanno accumulato tensioni, fraintendimenti, silenzi e ombre, date soprattutto dal lavoro di Plutone, che da anni sta transitando nel Capricorno (segno opposto al Cancro).

Image

 

Come vediamo infatti dal Tema di ingresso del Sole in Cancro, proprio nella Settima Casa (settore che presiede alle relazioni, alle leggi, agli accordi e ai contratti) Plutone esercita il suo potere di Distruttore mettendo in crisi tutti gli aspetti di una relazione che non funzionano più, per permettere al nuovo di arrivare e costruirsi su basi solide e chiare: l’opposizione con Marte in Prima Casa e il trigono con Luna e Venere congiunte in Undicesima ci può indicare come sia molto più efficace in questo momento cedere un pochino rispetto alle prese di posizione personali e dare maggiore spazio al dialogo e alla comprensione dell’altro, alla condivisione, allo spirito di unità.

Un’attenzione particolare poi potrebbe essere richiesta dalle situazioni in cui sono coinvolti i figli, i bambini o dei progetti nascenti: Giove in Quinta Casa è infatti afflitto dalla quadratura con Marte e Plutone, e può indicare proprio come delle dinamiche conflittuali o l’uso della forza contribuiscano a bloccare il processo di crescita serena, gioiosa, fiduciosa che corrispondono alla funzione psicologica sostenuta dall’Archetipo dell’Innocente.

Nettuno in Pesci si trova in Decima Casa, e infonde dall’alto della sua posizione una visione superiore e più profonda della realtà, indicando attraverso la spiritualità, il sogno, l’immaginazione e la fantasia un modo alternativo di risolvere i problemi (è trigono a Marte): nonostante abbia da poco iniziato un moto retrogrado che molti potrebbero avvertire come disturbante, destabilizzante (e i più sensibili tra noi potrebbero sentirsi davvero “straniti” in questi giorni), Nettuno rimane sempre una grande energia che apre alle infinite possibilità di soluzione, suggerendo anche percorsi inediti, “folli” nel senso archetipico del termine.

Il Sole stesso si trova in Dodicesima Casa, e l’opposizione a Saturno in Sesta Casa suggerisce proprio un confronto con la realtà sincero e schietto, ma disposto al cambiamento, ad un contatto con la nostra parte più interiore e spirituale che prepara a un nuovo inizio imminente, in cui nulla sarà più come prima.

 

Image

Joseph Noel Paton, La riconciliazione di Titania e Oberon, 1847.

 

Buon Solstizio d’Estate a tutti, quindi, e buona trasformazione a chi vorrà cogliere i chiari segnali e le opportunità di crescita e miglioramento che questa Cielo suggerisce: l’Estate porta con sé l’energia della celebrazione ed è bello ricostruire attorno a sé quelle relazioni importanti e significative che costituiscono la “famiglia” nel senso più allargato e affettivo del termine.

A livello globale poi, confidiamo che questi aspetti planetari suggeriscano accordi e soluzioni pacifiche alle tensioni internazionali a cui stiamo assistendo negli ultimi tempi: il Cancro è il segno della casa, della patria, del luogo sicuro in cui sentirsi sereni e a cui appartenere.

Marte in Cancro in Prima Casa suggerisce come sia importante proteggere il proprio spazio dalle invasioni e dagli attacchi degli avversari, pronti e reattivi rispetto ad ogni tipo di minaccia; il quadro astrologico generale porta ad aprire all’accoglienza e al dialogo, ad evitare conflitti e scontri in cui a soffrire è solamente Giove in Quinta Casa, i bambini, i figli, i progetti che stanno nascendo.

Anche la vicenda dei vaccini può essere interpretata astrologicamente da questo Tema Natale: le difese immunitarie personali (Marte) sono in primo piano (Prima Casa), ma c’è il rischio che scatenino su tutti (Settima Casa) un processo sotterraneo di paura, dubbio, diffidenza; e non è una legge imposta a tutti (Saturno in Sesta Casa) a risolvere le cose, anzi, la soluzione sta nel condividere informazioni ed esperienze che portino ciascuno a fare scelte consapevoli e guidate da un’intelligenza collettiva e superiore.

Buona Guarigione, a ciascuno di noi e alla nostra società!

 

“Ogni fata in giro vada con questa rugiada sacra

e stanza per stanza diffonda la benedizione dolce della pace”.

(“Sogno di una notte di mezza estate”, Shakespeare)

 

Articolo a cura di Sundara Simone Bongiovanni

Commenti

Grazie dell'informazione

A presto

Tranquillo

Grazie! Bellissimo articolo

Arianna

Grazie

sempre molto interessanti i vostri programmi

Sperando di potervi raggiungervi presto per un periodo con voi vi ricordo con grande serenità

Love Light

Manuela

Pagine

condividi la tua esperienza

leggi le testimonianze

 

Contatti

info@lacittadellaluce.org

 

Telefono +39.071.7959090
Chi Siamo

 

 

Seguici su Facebook

 

Newsletters