Le Nostre Notizie

Estate, tempo di vacanze e di viaggi, di celebrazione e di avventure, un periodo in cui si trova lo spazio per fare tutto quello che non è previsto nella “vita ordinaria”: per molti, oltre ad essere un tempo di ricarica psico-fisica, è anche l’occasione per trascorrere dei bei momenti con i propri cari o per visitare e scoprire luoghi esotici, ampliare la propria conoscenza del mondo, entrare in contatto con ciò che è “lontano”, non solo geograficamente.

Tra il 1943 e il 1954 lo psicologo statunitense Abraham Maslow concepì il concetto di "Hierarchy of Needs" (gerarchia dei bisogni o necessità), sintetizzata nella famosa Piramide di Maslow. In questa rappresentazione i bisogni dell’essere umano vengono raggruppati in cinque categorie, secondo una gerarchia biologica ed esistenziale. Composta in totale da 5 gradini, si può raggiungere il livello più alto, l’ultimo gradino, solo se i bisogni situati ai gradini inferiori sono soddisfatti.

Nei giorni scorsi, sono stata affascinata dalla lettura di un recente testo di antropologia che a seguito delle ultime scoperte, scardina concetti e credenze che per lungo tempo hanno condizionato il nostro sapere sulle origini dell’essere umano, della donna in particolare e della sua evoluzione.

Questa lettura mi ha fatto riflettere, ancora una volta, su quanto nuove informazioni ridisegnano il sapere e offrono la possibilità di ri-scrivere la storia.

L'attuale società e cultura risultano innegabilmente connotate da valori maschilisti e patriarcali. Questa affermazione può sembrare un po' forte, ma riflette un dato incontrovertibile: le figure di potere a livello politico, culturale, medico, religioso, sono ricoperte nella stragrande maggioranza dei casi da uomini, i modelli culturali di riferimento, libri e film, l’economia, la politica, le organizzazioni sociali, il linguaggio sono prevalentemente “al maschile”, moltissimi sistemi di organizzazione sono "maschili", gerarchici e verticali. 

 

Massaggio Hawaiano "Lomi Lomi" - newsletter La Città della Luce

Lo scorrere ritmico e dolce delle onde dell'oceano; la naturale armonia di paradisi incontaminati; l'ipnotica sensualità della danza tradizionale, Hula; la grazia forte e ferma delle arti marziali locali, Lua: ogni cosa, alle Hawaii, parla di sintonia tra corpo e spirito, energia e materia.

Il 20 Maggio di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale delle Api, ricorrenza istituita nel 2017 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza degli impollinatori, sulle minacce che questi affrontano e sul loro contributo allo sviluppo sostenibile, stimolandone così la salvaguardia in tutto il mondo.

Cosa sono le Costellazioni Familiari?
Sono un metodo di presa di coscienza e risoluzione di una vasta gamma di problematiche che derivano dalla famiglia di origine e possono manifestarsi nella nostra vita di ogni giorno sul piano del benessere individuale, delle relazioni interpersonali, del processo di autorealizzazione.

L’I Ching, conosciuto anche come il Libro dei Mutamenti, è uno dei testi più antichi nella storia dell’umanità, arrivato a noi nella forma che risale a circa 3.000 anni fa, ma quasi sicuramente deriva da una tradizione ancora più antica che si perde nella notte dei tempi: la leggenda narra che la sua origine risalga a circa 5000 anni fa quando un giorno il mitico Imperatore Fu Xi, seduto sulle sponde del Fiume Giallo ad osservare la natura, vide delle linee sul guscio di una tartaruga e le organizzò in 8 diverse combinazioni – i trigrammi.

Arriva la Primavera! L’inverno volge al termine e lascia il posto all’energia dell’Est, del sorgere del Sole; Persefone, dal regno degli Inferi, torna alla Luce come Kore, e porta con sé la giovinezza, l’innocenza e la leggerezza; Diana (Artemide), dea della luna crescente, simbolo della natura selvaggia e incontaminata si risveglia, Afrodite, dea per antonomasia dell’Amore, forza superiore che attrae, favorisce il risveglio dei sensi, l’accoppiamento e quindi la nascita di ogni cosa.

Astrologia e Aromaterapia - newsletter La Città della Luce

Philippus Aureolus Theophrastus Bombastus von Hohenheim, detto Paracelso (1493–1541), viene ricordato nella storia della medicina (ma anche dell’astrologia) per la sua grande carica rivoluzionaria: formatosi (tra le altre) all’Università di Ferrara proprio negli anni in cui la frequentava anche Niccolò Copernico, Paracelso è stato un medico, un alchimista e un astrologo, definito da alcuni “il Lutero della medicina”.

Pages

condividi la tua esperienza

leggi le testimonianze

 

Contatti

info@lacittadellaluce.org

 

Telefono +39.071.7959090
Chi Siamo

 

 

Seguici su Facebook

 

Newsletters